Tipi di cervello creati dall'uomo

 

Tipi di cervello creati dall'uomo

macchine intelligenti

Le macchine intelligenti sono caratterizzate come il livello più semplice di robot esistente, in quanto si tratta di una macchina destinata a gestire un tipo di informazione e a rispondere alle circostanze attuali in particolare, ed è semplicemente destinata a fare ricordi o a utilizzare i dati attuali per fabbricare e perseguire scelte future per lavorare sul suo livello o favorire la sua conoscenza. Per rispondere a ciò che sta accadendo.

Esempi di macchine intelligenti sono: le macchine destinate a giocare a scacchi contro le persone, come Deep Blue di IBM, sono destinate a rispondere agli sviluppi di un giocatore valutando i pezzi sulla scacchiera e muovendoli secondo i loro sistemi di gioco codificati.

memoria limitata

Una macchina a memoria limitata è una macchina attrezzata per mettere da parte un numero limitato di dati in vista delle informazioni di cui si è occupata di recente una macchina a memoria limitata, in modo tale che una macchina a memoria limitata possa sviluppare le informazioni dalla memoria quando vengono abbinate alle sue informazioni prestabilite.

Esempi di macchine che utilizzano la memoria limitata sono: i veicoli a guida autonoma, in quanto questi veicoli memorizzano informazioni preconfezionate, ad esempio mappe o segnali stradali, e confrontano queste informazioni messe da parte con i dati che circondano il veicolo, ad esempio la velocità e la direzione dei veicoli vicini e la coppia di passanti, e si muovono correttamente in base a queste informazioni.

ipotesi di cervello

L'ipotesi del cervello è stata utilizzata nella progettazione del noto robot Sophia, un robot adatto a coinvolgere dati per collaborare con le circostanze in modo simile a quello umano, che mostrerebbe alla macchina o al robot il comportamento corretto in una circostanza alternativa e nuova.

L'ipotesi del cervello nella realizzazione di robot che utilizzano robot conversazionali dipende dalla psiche umana, che dipende dai sentimenti e dalle considerazioni che esistono nella persona prima che essa porti avanti il processo di scelta, quindi l'ipotesi del cervello del robot Sophia conversa con le persone e utilizza dati e immagini per decidere e rispondere semplicemente alle persone, nonostante mostri un aspetto sorprendente.

تعليقات